Vendita e prenotazione online biglietti altri eventi per E Johnny Prese Il Fucile

Giovedi 19 gennaio 2017

Prezzi per singolo biglietto, inclusi gli eventuali diritti di prevendita applicati dal teatro, ente e/o organizzatore, escluse le eventuali commissioni di acquisto online.
Info spettacolo
Biglietti a partire da 16,50

Seregno (MB) Monza Brianza Teatro San Rocco Indirizzo e mappa luogo

Giorno e ora spettacolo Stato e disponibilità Prezzo e offerte
Gio 19 gen 2017 21:00 Vendita biglietti attiva Da € 16,50 Biglietti in pianta
E Johnny Prese Il Fucile 19 gen, 21:00 Teatro San Rocco Via Camillo Benso Conte di Cavour, 83 Monza Brianza Altri-eventi Biglietti in pianta 16,50

Info spettacolo

Appuntamento con E Johnny prese il fucile di Dalton Trumbo. Produzione: Fonderia Mercury; regia e adattamento di Sergio Ferrentino; musica: Gianluigi Carlone; interpreti: Sax Nicosia, Roberto Recchia, Eleni Molos.

Con E Johnny prese il fucile, prosegue la tradizione di Fonderia Mercury di portare in scena audiodrammi dal vivo. Per questa produzione viene utilizzato un microfono binaurale, dalla forma di testa umana, che permette di recuperare e riprodurre i suoni con un effetto tridimensionale.

La percezione in cuffia diventa a 360 gradi, riuscendo anche a captare la dimensione ambientale della scena. Questa forma di ripresa sonora è impiegata in particolare dal mondo musicale e da pochi anni, grazie alle sperimentazioni della Radio Svizzera, anche per la registrazione di radiodrammi . Nell’adattamento di Johnny, la testa binaurale sarà usata sul palco “in diretta”,questo permetterà al pubblico, in cuffia, di trovarsi sul palco avvolto dall’intreccio dei suoni, effetti e voci in un totale coinvolgimento scenico . Joe Bonham è un giovane americano che, insieme a milioni di connazionali, viene chiamato a combattere durante la Prima guerra mondiale. Nel conflitto viene colpito da una granata. L'esplosione lo riduce in un tronco umano, ma vive : Joe pensa e i suoi pensieri sono la nostra storia. Ore, giorni, anni, scanditi dal battito del cuore, dal pulsare del cervello, dal sibilo del respiro, dal rimbombo dei passi di medici e infermiere. Dopo anni di isolamento psico-fisico Joe riesce a comunicare con il mondo esterno e a ricevere risposta. Joe è ancora in battaglia e dalla trincea grida il suo Sos di vita.