Vendita e prenotazione online biglietti altri eventi per The Legend Of Tarzan

Domenica 26 febbraio 2017

Prezzi per singolo biglietto, inclusi gli eventuali diritti di prevendita applicati dal teatro, ente e/o organizzatore, escluse le eventuali commissioni di acquisto online.
Info spettacolo
Biglietti a partire da 5,72

Flero (BS) Brescia Teatro le Muse Indirizzo e mappa luogo

Giorno e ora spettacolo Stato e disponibilità Prezzo e offerte
Dom 26 feb 2017 15:30 Vendita biglietti attiva Da € 5,72 Biglietti
The Legend Of Tarzan 26 feb, 15:30 Teatro le Muse Via Aldo Moro, 109 Brescia Altri-eventi Biglietti non numerati 5,72

Info spettacolo

Siamo in Africa Centrale, presso il fiume Congo: in una casa costruita su un albero, John Clayton II e sua moglie Alice danno alla luce un figlio. Alice muore poco dopo il parto per cause naturali, mentre Clayton viene ucciso da un gruppo di gorilla. Una volta salite sull’albero, una scimmia di nome Kala col suo figlio Akut, trovano il bambino orfano, chiamato John Clayton III; Kala lo adotta e lo chiama Tarzan. Passano gli anni, e Tarzan diventa ben accettato presso il suo gruppo: un giorno, nella foresta, incontra una ragazza, Jane. Questa riporta Tarzan alla civiltà insegnandogli a parlare e a comportarsi da uomo e lo aiuta a scoprire le sue origini. Tarzan riassume così il suo vero nome e torna in Gran Bretagna per vivere da perfetto gentiluomo e lord inglese. Passano gli anni e John si lascia definitivamente alle spalle il passato nella giungla e sembra confondersi tra la nobiltà britannica.

Nello stesso periodo, il re del Belgio Leopoldo II ottiene il controllo delle risorse minerarie presenti in Congo, che hanno un enorme valore economico. Per sfruttare tali risorse, Leopoldo dà il via alla costruzione di un’immensa ferrovia che collegherebbe l’intero Congo ma tali lavori gli costano moltissimo denaro, prosciugando le sue finanze. Leopoldo invia quindi il capitano Leon Rom, il suo più fidato uomo, a procurarsi più minerali. Rom intende trovare una città leggendaria in Congo che si dice essere piena di diamanti: Opar. Riesce nel suo intento ma i suoi uomini vengono sorpresi dall’attacco della tribù che abita Opar e da qui nasce un sanguinoso scontro, e tutti gli uomini della spedizione muoiono. Rom, unico superstite, parla col capo degli indigeni, Mbonga, il quale intende offrirgli i minerali in cambio di Tarzan, che uccise suo figlio anni prima dopo che egli aveva colpito a morte Kala.

La storia si sposta nella Londra del 1889: per convincere John Clayton/Tarzan a recarsi in Congo così da mantenere l’accordo con Mbonga, Re Leopoldo invita formalmente John, ora Lord Greystoke, a guidare una spedizione a Boma e a fungere da rappresentante dell’Inghilterra in Congo. Il dottor George Washington Williams, emissario degli Stati Uniti d’America, sollecita John ad accettare la proposta, pensando che la fama che ha Tarzan in quel luogo possa facilitare gli affari in un ambiente tanto pericoloso. In un primo momento, John si mostra riluttante, ma cambia idea e accetta quando il dottor Williams gli svela le sue vere ragioni: egli è convinto che la pessima situazione finanziaria del Belgio abbia spinto Leopoldo a ridurre in schiavitù il popolo del Congo e intende far luce sulla vicenda ma non può recarsi là se non come accompagnatore di John. Più tardi, John trova Jane mentre sta tenendo una lezione ad un gruppo di bambini, e in privato le parla della spedizione. La ragazza pensa che il marito le stia chiedendo di andare con lui, ma è proprio quello che John vorrebbe evitare, dato che i due avevano già perso un figlio. Lei se ne va delusa, ma poi lui cambia idea e la convince a partecipare.

Così, dopo un lungo viaggio sull’Oceano Atlantico, George, John e Jane si recano in Congo. Una volta giunto in quella terra selvaggia, John riscopre di nuovo le sue radici: si saluta con tre leonesse conosciute quando erano cucciole, e porta George e Jane in una tribù Masai, la stessa in cui viveva Jane e che aveva accolto Tarzan amichevolmente. Quello che però i tre non sanno, è che Rom e i suoi uomini sono già sulle loro tracce: risalgono il Congo con un’altra nave, attaccano la tribù, ne uccidono il capo e ne catturano vari membri compresi Tarzan e Jane. Grazie all’intervento di George, gli assalitori in fuga devono abbandonare Tarzan e riprendere il viaggio. Per Leon Rom questo è solo un contrattempo, avendo Jane nelle sue mani è certo che Tarzan si metterà sulle loro tracce per liberare la moglie, avrà quindi una nuova possibilità per consegnarlo a Mbonga. Mentre Rom viaggia sul fiume, George e John partono per trovare Jane e gli indigeni con sette compagni e, usando delle liane, raggiungono il treno che trasporta degli indigeni, ma anche pieno di soldati, prontamente respinti da Tarzan e George, mentre i membri della tribù vengono liberati.

Sul treno, Tarzan e George scoprono che le paure di quest’ultimo erano ben fondate: per appropriarsi definitivamente dell’intero Congo e di tutte le risorse che offre, Leopoldo ha assoldato ben ventimila mercenari tedeschi che aspettano solo la paga in diamanti per occupare dei forti che sono già stati costruiti in tutto il paese: con un simile esercito, la popolazione del Congo sarà completamente soggiogata e la loro terra prosciugata di ogni bene. In tal modo, Leon Rom renderà il suo re e il suo paese il più ricco d’Europa e sarà ampiamente ricompensato, infatti Leopoldo gli ha promesso la carica di governatore centrale del Congo.

Nel frattempo, Rom decide di utilizzare i membri della tribù come schiavi nella sua spedizione. Sull’imbarcazione c’è un indigeno molto amico di Tarzan e Jane, Wasimbu, chiuso in una gabbia sospesa sopra l’acqua. A quel punto, i due escogitano un piano: Jane dice qualcosa a Wasimbu nella sua lingua, e Rom fa cadere la gabbia nell’acqua; una volta spostata la sua attenzione, Jane si getta in acqua e salva Wasimbu, con cui nuota verso la riva, evitando di essere colpiti dagli spari e sfuggendo all’attacco di un ippopotamo. Tarzan e George, intanto, si separano dagli indigeni, per evitare che Rom e i suoi uomini possano cercare di ucciderli. Sul loro cammino i due incontrano Akut, ora un maschio adulto e con cui Tarzan sa di dover combattere, poiché l’animale ormai lo considera un disertore per aver lasciato la giungla e la sua famiglia. I due lottano, e Akut ha subito la meglio su Tarzan, che con George s’inginocchia e s’inchina davanti alla scimmia in segno di rispetto. George aiuta Tarzan a riprendersi e, durante una conversazione, rivela come mai la missione è tanto importante per lui: in passato, egli è stato un cacciatore di indiani e ha contribuito all’orribile massacro verso il popolo dei nativi americani. Per riparare a quel crimine di cui si è pentito, non vuole lasciare che il Congo faccia la fine del popolo degli indiani. La stessa sera, Tarzan ritrova e saluta il suo vecchio amico Tantor l’elefante.

Tarzan e George incontrano Rom e i suoi uomini, che stanno portando una ricatturata Jane verso la tribù di Mbonga, non prima però di aver ucciso molti membri della tribù dei gorilla che avevano la sfortuna di trovarsi lì vicino. Tarzan accorre in aiuto della sua vecchia famiglia e riesce a mettere in salvo molti di loro, compreso Akut, il quale capisce allora che Tarzan è ancora uno di loro.

Tarzan raggiunge Opar troppo tardi per impedire a Rom e i suoi uomini di fuggire per il fiume con Jane e i diamanti. Mbonga può finalmente affrontare Tarzan ma quest’ultimo lo sconfigge e, tuttavia, gli risparmia la vita. La tribù di Mbonga è sul punto di uccidere Tarzan e George ma Akut e i gorilla intervengono e sottomettono gli indigeni.

Rom e i suoi uomini si preparano ad allontanarsi sulla loro imbarcazione per consegnare i diamanti ai mercenari che aspettano a largo della costa sulle loro navi ma il loro campo viene distrutto da un’enorme mandria di gnu chiamati a raccolta da Tarzan che ne cavalca uno verso l’imbarcazione, dove dopo una colluttazione dà Rom in pasto ai coccodrilli sventando il tentativo di assalto.

George torna a Londra ed espone l’operato di re Leopoldo al resto del mondo. Tarzan e Jane decidono di restare a vivere in Africa e danno il benvenuto al loro primo figlio. Il film si conclude con Tarzan che, ritrovata la sua natura, danza tra le liane in compagnia di Akut e della famiglia di gorilla.

Informazioni sull'organizzatore

EURETEIS

via Moretto 84 - Brescia