Vendita e prenotazione online biglietti concerti per Milano Blues 89 Paul Venturi & The Junkers

Sabato 5 novembre 2016

Prezzi per singolo biglietto, inclusi gli eventuali diritti di prevendita applicati dal teatro, ente e/o organizzatore, escluse le eventuali commissioni di acquisto online.
Info spettacolo
Biglietti a partire da 15,08

Milano Spazio Teatro 89 Indirizzo e mappa luogo

Giorno e ora spettacolo Stato e disponibilità Prezzo e offerte
Sab 5 nov 2016 21:30 Vendita biglietti attiva Da € 15,08 Biglietti
Paul Venturi & The Junkers 5 nov, 21:30 Spazio Teatro 89 Via Fratelli Zoia, 89 Milano Concerti Biglietti non numerati 15,08

Info spettacolo

Paul Venturi è da anni considerato da esperti e appassionati come uno tra i più importanti esponenti del Blues Italiano. Abile chitarrista, cantante - ma soprattutto performer - ha dimostrato, nei suoi lavori discografici e nelle tante esibizioni live (solo o con svariate formazioni), di aver assimilato con estrema naturalezza cultura e linguaggio della musica afro-americana, sviluppando uno stile personale che gli permette di esprimersi ad altissimo livello, affrontando al meglio le varie forme di cui il Blues è caratterizzato. Notevole e segno di grande maturità artistica l'ultima pubblicazione discografica, Bagamojo, registrato con la partecipazione di musicisti di origine senegalese, keniota e marocchina.

Apprezzato fin dalla giovane età dal pubblico anche estero ha calcato tra i più rinomati palchi del settore come in tutta Europa, Trasimeno Blues (IT); Rootsway (IT); Rapperswil Jazz And Jona (CH); Augustibluus (EE) e negli USA; prestigiosa la sua partecipazione al New Orleans Jazz And Heritage Festival.

Tra le numerose collaborazioni spicca quella con il cantante-armonicista di New Orleans J. Monque' D, col quale ha condiviso la scena in diversi tour invernali promossi da Kayman Records. La poliedricità di Venturi gli permette di esibirsi in performances sia in solo che come duo, trio e quartetto, mantenendo sempre un forte impatto emotivo e riuscendo a coinvolgere, oltre che gli intenditori, anche lo spettatore più comune, rappresentando il vero bluesman come nella più reale tradizione statunitense.