Vendita e prenotazione online biglietti teatro per Qui E Ora

Da giovedi 15 dicembre 2016 a mercoledi 21 dicembre 2016

Prezzi per singolo biglietto, inclusi gli eventuali diritti di prevendita applicati dal teatro, ente e/o organizzatore, escluse le eventuali commissioni di acquisto online.
Info spettacolo
Biglietti a partire da 18,70

Roma Teatro Ambra Jovinelli Indirizzo e mappa luogo

Giorno e ora spettacolo Stato e disponibilità Prezzo e offerte
Gio 15 dic 2016 21:00 Vendita biglietti attiva Da € 18,70 Biglietti in pianta
Qui E Ora 15 dic, 21:00 Teatro Ambra Jovinelli Via Guglielmo Pepe, 43 Roma Teatro Biglietti in pianta 18,70
Ven 16 dic 2016 21:00 Vendita biglietti attiva Da € 18,70 Biglietti in pianta
Qui E Ora 16 dic, 21:00 Teatro Ambra Jovinelli Via Guglielmo Pepe, 43 Roma Teatro Biglietti in pianta 18,70
Sab 17 dic 2016 21:00 Vendita biglietti attiva Da € 18,70 Biglietti in pianta
Qui E Ora 17 dic, 21:00 Teatro Ambra Jovinelli Via Guglielmo Pepe, 43 Roma Teatro Biglietti in pianta 18,70
Dom 18 dic 2016 17:00 Vendita biglietti attiva Da € 18,70 Biglietti in pianta
Qui E Ora 18 dic, 17:00 Teatro Ambra Jovinelli Via Guglielmo Pepe, 43 Roma Teatro Biglietti in pianta 18,70
Mar 20 dic 2016 21:00 Vendita biglietti attiva Da € 18,70 Biglietti in pianta
Qui E Ora 20 dic, 21:00 Teatro Ambra Jovinelli Via Guglielmo Pepe, 43 Roma Teatro Biglietti in pianta 18,70
Mer 21 dic 2016 21:00 Vendita biglietti attiva Da € 18,70 Biglietti in pianta
Qui E Ora 21 dic, 21:00 Teatro Ambra Jovinelli Via Guglielmo Pepe, 43 Roma Teatro Biglietti in pianta 18,70

Info spettacolo

Regia Mattia Torre
Con Paolo Calabresi, Valerio Aprea

Un incidente appena avvenuto in una strada secondaria di un’isolata periferia romana, vicina al grande raccordo anulare, completamente deserta, senza passanti né case, nei campi, nel nulla. Due scooter di grossa cilindrata subito dopo l’impatto, il primo ribaltato, idealmente conficcato a terra, il secondo irriconoscibile, un disastro di lamiere ancora fumanti. Un incidente importante. A terra, a pochi metri l’uno dall’altro, due uomini sulla quarantina; il primo immobile, potrebbe essere morto, l’altro piano muove un piede, a fatica si alza. E anche il primo apre gli occhi. Avrebbero bisogno di aiuto ma non lo avranno, avrebbero bisogno di cure ma i soccorsi non arriveranno prima di un’ora e mezza. Intorno a loro, per loro, niente e nessuno.