Vendita e prenotazione online biglietti teatro per Loretta Strong

Giovedi 2 marzo 2017

Prezzi per singolo biglietto, inclusi gli eventuali diritti di prevendita applicati dal teatro, ente e/o organizzatore, escluse le eventuali commissioni di acquisto online.
Info spettacolo
Biglietti a partire da 16,80

Bologna Sala Interaction Arena del Sole Indirizzo e mappa luogo

Giorno e ora spettacolo Stato e disponibilità Prezzo e offerte
Gio 2 mar 2017 20:30 Vendita biglietti attiva Da € 16,80 Biglietti in pianta
Loretta Strong 2 mar, 20:30 Sala Interaction Arena del Sole Via dell'Indipendenza, 44 Bologna Teatro Biglietti in pianta 16,80

Info spettacolo

di Copi
regia Marco Isidori
con Maria Luisa Abate, Valentina Battistone, Virgini Mossi, Stefano Re
‘Astronave’ di Daniela Dal Cin
Marcido Marcidorjs e Famosa Mimosa
nell’ambito della personale di Marcido Marcidorjs e Famosa Mimosa, in collaborazione con Centro La Soffitta - Dipartimento delle Arti dell’Università di Bologna

Durata 1h e 10'

Marcido Marcidorjs e Famosa Mimosa si muove su una linea artistica – a metà fra gli echi delle avanguardie storiche e una forza trasgressiva tutta contemporanea – i cui cardini sono il lavoro sulla vocalità e la reinvenzione dello spazio, con la creazione di macchine sceniche e strutture architettoniche autonome.

Il primo dei due spettacoli in scena all’Arena del Sole, nell’ambito della personale dedicata alla compagnia, ci introduce al mondo di Copi, «un artista oltre i confini – è la definizione di Stefano Casi nel suo libro Il teatro inopportuno di Copi –. Confini geografici, … di lingua, fra spagnolo e francese, di genere, fra teatro, narrativa e fumetto. Oltre i sessi e le identità, in un universo permanentemente transgender e folle … ». E Loretta Strong è una delle creature più folli dell’autore franco-argentino, un personaggio che crede di viaggiare su un’astronave verso inarrivabili galassie. Delirio allo stato puro in un grande gioco teatrale, fantastico, comico e visionario.

Spiega Marco Isidori: «Strong si chiama l’eroina di Copi, quindi forte, energica, anzi letteralmente ‘smisurata’ in tutti i sensi. Siamo partiti dal nome, facendo ingigantire la figura della protagonista, fino a portarla scenograficamente a proporzioni abnormi, fino a farne un’icona esplosiva/esplodente della più sfrenata teatralità; e le abbiamo fornito una ‘vera’ Astronave! Loretta vortica realmente nello spazio profondo! Loretta percepisce la realtà dalla lontananza siderale della sua ‘posizione’ nell’etere infinito, e da questa posizione stabilisce le coordinate fantastiche del suo delirio sapientemente e squisitamente teatrale».