Vendita e prenotazione online biglietti teatro per We Need Money!

Da martedi 13 dicembre 2016 a domenica 18 dicembre 2016

Prezzi per singolo biglietto, inclusi gli eventuali diritti di prevendita applicati dal teatro, ente e/o organizzatore, escluse le eventuali commissioni di acquisto online.
Info spettacolo
Biglietti a partire da 22

Roma Teatro India, Sala A Indirizzo e mappa luogo

Giorno e ora spettacolo Stato e disponibilità Prezzo e offerte
Mar 13 dic 2016 21:00 Vendita biglietti attiva Da € 22,00 Biglietti
We Need Money! 13 dic, 21:00 Teatro India Lungotevere dei Papareschi, 1 Roma Teatro Biglietti non numerati 22,00
Mer 14 dic 2016 21:00 Vendita biglietti attiva Da € 22,00 Biglietti
We Need Money! 14 dic, 21:00 Teatro India Lungotevere dei Papareschi, 1 Roma Teatro Biglietti non numerati 22,00
Gio 15 dic 2016 21:00 Vendita biglietti attiva Da € 22,00 Biglietti
We Need Money! 15 dic, 21:00 Teatro India Lungotevere dei Papareschi, 1 Roma Teatro Biglietti non numerati 22,00
Ven 16 dic 2016 21:00 Vendita biglietti attiva Da € 22,00 Biglietti
We Need Money! 16 dic, 21:00 Teatro India Lungotevere dei Papareschi, 1 Roma Teatro Biglietti non numerati 22,00
Sab 17 dic 2016 21:00 Vendita biglietti attiva Da € 22,00 Biglietti
We Need Money! 17 dic, 21:00 Teatro India Lungotevere dei Papareschi, 1 Roma Teatro Biglietti non numerati 22,00
Dom 18 dic 2016 18:00 Vendita biglietti attiva Da € 22,00 Biglietti
We Need Money! 18 dic, 18:00 Teatro India Lungotevere dei Papareschi, 1 Roma Teatro Biglietti non numerati 22,00

Info spettacolo

uno spettacolo-crowdfunding di Fanny & Alexander
regia, spazio scenico, luci Luigi De Angelis

drammaturgia e costumi Chiara Lagani
con Consuelo Battiston, Marco Cavalcoli, Chiara Lagani

We need money è uno spettacolo sull’arte e i suoi prezzi. In teatro è convocata un’assemblea di azionisti per discutere di un ipotetico crowdfunding che permetterà a chi dona qualcosa di ottenere un guadagno dall’opera teatrale che ne è oggetto. A presiederla c’è un tale Scrooge, mefistofelico attore principale dello spettacolo.

Così tra incursioni di ospiti stravaganti, epifanie di fantasmi provenienti dal passato, dal presente e dal futuro, tra interviste semiserie ad artisti, fuochisti e specialisti, e continue ed estenuanti trattative, si decide per la messa in scena, sempre in fieri e provvisoria, di uno spettacolo che avrà per tema la stessa stravagante storia: quella di un crowdfunding indetto per finanziare uno spettacolo che parla di crowdfunding.

Una spirale di sensi e controsensi che si fa specchio di un’epoca disfatta in cui arte e mercatura, new & old economy, pratiche virtuose e circoli viziosi, disinteresse e conflitto di interesse sono al centro di una strana, carnevalesca riunione che ribadisce ancora una volta il valore dell’arte nella vita umana.