Vendita e prenotazione online biglietti teatro per Vania

Da martedi 7 marzo 2017 a domenica 12 marzo 2017

Prezzi per singolo biglietto, inclusi gli eventuali diritti di prevendita applicati dal teatro, ente e/o organizzatore, escluse le eventuali commissioni di acquisto online.
Info spettacolo
Biglietti a partire da 26,50

Milano Teatro Menotti Indirizzo e mappa luogo

Giorno e ora spettacolo Stato e disponibilità Prezzo e offerte
Mar 7 mar 2017 20:30 Vendita biglietti attiva Da € 26,50 Biglietti in pianta
Vania 7 mar, 20:30 Teatro Menotti Via Ciro Menotti, 11 Milano Teatro Biglietti in pianta 26,50
Mer 8 mar 2017 19:30 Vendita biglietti attiva Da € 26,50 Biglietti in pianta
Vania 8 mar, 19:30 Teatro Menotti Via Ciro Menotti, 11 Milano Teatro Biglietti in pianta 26,50
Gio 9 mar 2017 20:30 Vendita biglietti attiva Da € 26,50 Biglietti in pianta
Vania 9 mar, 20:30 Teatro Menotti Via Ciro Menotti, 11 Milano Teatro Biglietti in pianta 26,50
Ven 10 mar 2017 20:30 Vendita biglietti attiva Da € 26,50 Biglietti in pianta
Vania 10 mar, 20:30 Teatro Menotti Via Ciro Menotti, 11 Milano Teatro Biglietti in pianta 26,50
Sab 11 mar 2017 20:30 Vendita biglietti attiva Da € 26,50 Biglietti in pianta
Vania 11 mar, 20:30 Teatro Menotti Via Ciro Menotti, 11 Milano Teatro Biglietti in pianta 26,50
Dom 12 mar 2017 16:30 Vendita biglietti attiva Da € 26,50 Biglietti in pianta
Vania 12 mar, 16:30 Teatro Menotti Via Ciro Menotti, 11 Milano Teatro Biglietti in pianta 26,50

Info spettacolo

Ideazione e regia Stefano Cordella; con Francesca Gemma, Alessandra Mattei, Umberto Terruso, Fabio Zulli.

«Tutti, finché siamo giovani, cinguettiamo come passeri sopra un mucchio di letame. A vent’anni possiamo tutto, ci buttiamo in qualsiasi impresa. E verso i trenta siamo già stanchi, è come dopo una sbornia. A quarant’anni poi siamo già vecchi e pensiamo alla morte. Ma che razza di eroi siamo? Io vorrei solo dire alla gente, in tutta onestà, guardate come vivete male, in che maniera noiosa. E se lo comprenderanno inventeranno sicuramente una vita diversa, una vita migliore, una vita che io non so immaginare».

Così scriveva Anton Čechov in una delle sue lettere. Ed è proprio dalla stessa pervasiva sensazione di stagnamento ed immobilismo che è nata la necessità di questo lavoro. Come la maggior parte dei trentenni anche i membri della compagnia Oyes si ritrovano in un limbo poco rassicurante e per non sentire il vuoto si aggrappano al passato e guardano al futuro con poche speranze. Il rischio è quello di sopravvivere galleggiando nel letame di cui scrive Čechov.

E così hanno deciso di raccontare le paure, il senso di vuoto, la difficoltà di sognare della loro generazione attraverso una drammaturgia originale che pone le sue fondamenta sui temi e i personaggi principali di Zio Vanja, uno dei capolavori dell’autore russo.

La vicenda si svolge in un paesino di provincia lombarda e ruota attorno al Professore, costretto a letto da una grave malattia. Non vedremo mai il Professore ma le tragicomiche conseguenze che la malattia produce sul resto della famiglia: la giovane moglie Elena, il fratello Ivan, la figlia Sonia, il Dottore. Come in Zio Vanja anche questi personaggi hanno la sensazione di non vivere la vita che vorrebbero. Ma la spinta al cambiamento deve fare i conti con la paura di invecchiare, le rigidità, i sensi di colpa, il timore di non essere all’altezza. Un divertente purgatorio di anime che rimanda all’inerzia della quotidianità e a tutti quei patetici ma vitali tentativi di darsi un senso.

Informazioni sull'organizzatore

Teatro Menotti

Via Ciro Menotti 11 - 20129 Milano
Tel. 02 36592544 - 02 36592542

Sito web: http://www.teatromenotti.org/

Email: biglietteria@tieffeteatro.it