Vendita e prenotazione online biglietti teatro per Calcografia

Da mercoledi 28 settembre 2016 a domenica 2 ottobre 2016

Prezzi per singolo biglietto, inclusi gli eventuali diritti di prevendita applicati dal teatro, ente e/o organizzatore, escluse le eventuali commissioni di acquisto online.
Info spettacolo
Biglietti a partire da 7,28

Milano Teatro i Indirizzo e mappa luogo

Giorno e ora spettacolo Stato e disponibilità Prezzo e offerte
Mer 28 set 2016 20:00 Vendita biglietti attiva Da € 7,28 Biglietti
Calcografia 28 set, 20:00 Teatro i Via Gaudenzio Ferrari, 11 Milano Teatro Biglietti non numerati 7,28
Gio 29 set 2016 20:00 Vendita biglietti attiva Da € 7,28 Biglietti
Calcografia 29 set, 20:00 Teatro i Via Gaudenzio Ferrari, 11 Milano Teatro Biglietti non numerati 7,28
Ven 30 set 2016 20:00 Vendita biglietti attiva Da € 7,28 Biglietti
Calcografia 30 set, 20:00 Teatro i Via Gaudenzio Ferrari, 11 Milano Teatro Biglietti non numerati 7,28
Sab 1 ott 2016 20:00 Vendita biglietti attiva Da € 7,28 Biglietti
Calcografia 1 ott, 20:00 Teatro i Via Gaudenzio Ferrari, 11 Milano Teatro Biglietti non numerati 7,28
Dom 2 ott 2016 20:00 Vendita biglietti attiva Da € 7,28 Biglietti
Calcografia 2 ott, 20:00 Teatro i Via Gaudenzio Ferrari, 11 Milano Teatro Biglietti non numerati 7,28

Info spettacolo

Senz’altro contesto è Il titolo alla stagione 2016/17 del Teatro i, che riparte con una nuova stagione ricca di appuntamenti, spettacoli, produzioni e progetti. Si inizia mercoledì 21 settembre con il format di Città Balena, il teatro che fagocita la città: per il terzo anno consecutivo Teatro i propone, con il sostegno di Fondazione Cariplo, questo nuovo modo di programmare la stagione, tanti spettacoli, fuori e dentro il teatro, accostamenti inediti e incontri inaspettati.

Appuntamento con Calcografia. Con Giancarlo Migliavacca; concept Circolo Bergman; autore Paolo Giorgio; light designer Sarah Chiarcos; musica originale Marcello Gori; consulenza artistica Francesca Guerisoli; produzione Teatro i in collaborazione con Spazio 74.

Giancarlo Migliavacca è stato uno stampatore d’arte, la sua biografia è una sequenza di incontri e avventure grafiche con i maggiori artisti milanesi degli anni sessanta e settanta. In Calcografia per la prima volta la sua capacità tecnica diventa agire performativo. In scena le sue mani guidano un torchio dando vita alla stampa multipla di un’immagine, una serie numerata di opere che si realizzano nello sguardo dello spettatore. Sulla carta non si imprime solo l’inchiostro, ma la traccia di un sapere che attraversa le generazioni, ogni giorno sempre piùviolentementeadombrato dalla rivoluzione tecnologica e finanziaria. Pratichiamo un gesto di resistenza inutile, marginale spettacolarizzazione di un fare disperso, attraversato da altri segni, parole e risonanze. Restano soltanto dei fogli recisi, nuove fragili tracce. Allo spettatore la scelta se prendersene cura, nell’ombra delle mezze luci. Il lavoro è finito. Le analisi di Karl Marx sono esplose con il colpo di pistola di Guy Debord. Calcografia è un’azione che riflette sulla fine del lavoro come produzione di valore d’uso, riattivando in uno spazio teatrale un mestiere e la sua memoria. Calcografia è un’azione che riflette sulla fine del lavoro, riattivando in uno spazio teatrale un mestiere e la sua memoria.

Informazioni sull'organizzatore

Teatro i

Via Gaudenzio Ferrari 11
20123 Milano
Tel. 02 8323156 - 02 8323156

Sito web: http://www.teatroi.org/

Email: info@teatroi.org