Vendita e prenotazione online biglietti teatro per Il viaggio di Enea

Da mercoledi 26 aprile 2017 a domenica 7 maggio 2017

Prezzi per singolo biglietto, inclusi gli eventuali diritti di prevendita applicati dal teatro, ente e/o organizzatore, escluse le eventuali commissioni di acquisto online.
Info spettacolo
Biglietti a partire da 13,20

Roma Teatro Argentina Indirizzo e mappa luogo

Giorno e ora spettacolo Stato e disponibilità Prezzo e offerte
Mer 26 apr 2017 21:00 Vendita biglietti attiva Da € 13,20 Biglietti in pianta
Il viaggio di Enea 26 apr, 21:00 Teatro Argentina Largo di Torre Argentina, 52 Roma Teatro Biglietti in pianta 13,20
Gio 27 apr 2017 17:00 Vendita biglietti attiva Da € 13,20 Biglietti in pianta
Il viaggio di Enea 27 apr, 17:00 Teatro Argentina Largo di Torre Argentina, 52 Roma Teatro Biglietti in pianta 13,20
Ven 28 apr 2017 21:00 Vendita biglietti attiva Da € 13,20 Biglietti in pianta
Il viaggio di Enea 28 apr, 21:00 Teatro Argentina Largo di Torre Argentina, 52 Roma Teatro Biglietti in pianta 13,20
Sab 29 apr 2017 19:00 Vendita biglietti attiva Da € 13,20 Biglietti in pianta
Il viaggio di Enea 29 apr, 19:00 Teatro Argentina Largo di Torre Argentina, 52 Roma Teatro Biglietti in pianta 13,20
Dom 30 apr 2017 17:00 Vendita biglietti attiva Da € 13,20 Biglietti in pianta
Il viaggio di Enea 30 apr, 17:00 Teatro Argentina Largo di Torre Argentina, 52 Roma Teatro Biglietti in pianta 13,20
Mar 2 mag 2017 21:00 Vendita biglietti attiva Da € 13,20 Biglietti in pianta
Il viaggio di Enea 2 mag, 21:00 Teatro Argentina Largo di Torre Argentina, 52 Roma Teatro Biglietti in pianta 13,20
Mer 3 mag 2017 19:00 Vendita biglietti attiva Da € 13,20 Biglietti in pianta
Il viaggio di Enea 3 mag, 19:00 Teatro Argentina Largo di Torre Argentina, 52 Roma Teatro Biglietti in pianta 13,20
Gio 4 mag 2017 17:00 Vendita biglietti attiva Da € 13,20 Biglietti in pianta
Il viaggio di Enea 4 mag, 17:00 Teatro Argentina Largo di Torre Argentina, 52 Roma Teatro Biglietti in pianta 13,20
Ven 5 mag 2017 21:00 Vendita biglietti attiva Da € 13,20 Biglietti in pianta
Il viaggio di Enea 5 mag, 21:00 Teatro Argentina Largo di Torre Argentina, 52 Roma Teatro Biglietti in pianta 13,20
Sab 6 mag 2017 19:00 Vendita biglietti attiva Da € 13,20 Biglietti in pianta
Il viaggio di Enea 6 mag, 19:00 Teatro Argentina Largo di Torre Argentina, 52 Roma Teatro Biglietti in pianta 13,20
Dom 7 mag 2017 17:00 Vendita biglietti attiva Da € 13,20 Biglietti in pianta
Il viaggio di Enea 7 mag, 17:00 Teatro Argentina Largo di Torre Argentina, 52 Roma Teatro Biglietti in pianta 13,20

Info spettacolo

di Olivier Kemeid dall’Eneide di Virgilio
adattamento e regia Emanuela Giordano

Il drammaturgo Olivier Kemeid, che scrive in francese ma è di origini nordafricane, intreccia sapientemente i nodi del mito epico con le vicende biografiche di un’epoca contemporanea in cui prenderà corpo un nuovo viaggio, universale e redimente. L’Enea di Virgilio era già molto diverso dal prototipo di eroe dei letterati di allora: fragile, umano, eppure guidato dalla necessità di perseguire a tutti i costi i voleri del Fato. Altrettanto fragile, forse perfino di più, è questo nuovo Enea-padre-in-esilio. Uomo stanco, sfiduciato, senza santi in paradiso e per questo meno pio. Una riscrittura moderna ma comunque fedele del classico di Virgilio, in cui Kemeid proietta le vicende di suo padre giunto in Canada con la famiglia dopo mille peregrinazioni e molteplici difficoltà.

Il confronto con il mito diventa così strumento per cogliere temi essenziali del nostro vivere contemporaneo: e se fossimo noi oggi a dover partire? Cosa ci aspetteremmo dagli altri? Come ci comporteremmo in viaggio verso le incognite di una nuova patria da fondare? Tornando ad Enea e al mito fondativo, dobbiamo ricordare che anche Roma nasce multiculturale e che il suo destino è quello di accogliere popoli, culture e civiltà diverse. Citando Everitt: «Romolo apre le porte dei templi agli esuli, ai diseredati e ai fuggiaschi di ogni genere. Perfino le divinità straniere furono accolte nel Pantheon, eccezion fatta per qualche Dio che non ammetteva concorrenza».

Gli attori in scena riordinano ricordi di una traversata mitologica che è anche storia contemporanea, ricostruendo la partenza di Enea e della sua gente per giungere ad una meta a cui tutti abbiamo il diritto di aspirare: l’abbandono progressivo dell’odio e la costruzione di un avvenire di pace e fraternità multiculturale.