Vendita e prenotazione online biglietti teatro per Odissea A/R

Da martedi 31 gennaio 2017 a domenica 5 febbraio 2017

Prezzi per singolo biglietto, inclusi gli eventuali diritti di prevendita applicati dal teatro, ente e/o organizzatore, escluse le eventuali commissioni di acquisto online.
Info spettacolo
Biglietti a partire da 13,20

Roma Teatro Argentina Indirizzo e mappa luogo

Giorno e ora spettacolo Stato e disponibilità Prezzo e offerte
Mar 31 gen 2017 21:00 Vendita biglietti attiva Da € 13,20 Biglietti in pianta
Odissea A/R 31 gen, 21:00 Teatro Argentina Largo di Torre Argentina, 52 Roma Teatro Biglietti in pianta 13,20
Mer 1 feb 2017 19:00 Vendita biglietti attiva Da € 13,20 Biglietti in pianta
Odissea A/R 1 feb, 19:00 Teatro Argentina Largo di Torre Argentina, 52 Roma Teatro Biglietti in pianta 13,20
Gio 2 feb 2017 17:00 Vendita biglietti attiva Da € 13,20 Biglietti in pianta
Odissea A/R 2 feb, 17:00 Teatro Argentina Largo di Torre Argentina, 52 Roma Teatro Biglietti in pianta 13,20
Ven 3 feb 2017 21:00 Vendita biglietti attiva Da € 13,20 Biglietti in pianta
Odissea A/R 3 feb, 21:00 Teatro Argentina Largo di Torre Argentina, 52 Roma Teatro Biglietti in pianta 13,20
Sab 4 feb 2017 19:00 Vendita biglietti attiva Da € 13,20 Biglietti in pianta
Odissea A/R 4 feb, 19:00 Teatro Argentina Largo di Torre Argentina, 52 Roma Teatro Biglietti in pianta 13,20
Dom 5 feb 2017 17:00 Vendita biglietti attiva Da € 13,20 Biglietti in pianta
Odissea A/R 5 feb, 17:00 Teatro Argentina Largo di Torre Argentina, 52 Roma Teatro Biglietti in pianta 13,20

Info spettacolo

liberamente tratto dal poema di Omero
testo e regia Emma Dante

con gli allievi attori della Scuola dei mestieri dello spettacolo del Teatro Biondo di Palermo
Manuela Boncaldo, Sara Calvario, Toty Cannova, Silvia Casamassima, Domenico Ciaramitaro, Mariagiulia Colace, Francesco Cusumano, Federica D’Amore, Clara De Rose, Bruno Di Chiara, Silvia Di Giovanna, Giuseppe Di Raffaele, Marta Franceschelli, Salvatore Galati, Alessandro Ienzi, Francesca Laviosa, Nunzia Lo Presti, Alessandra Pace, Vittorio Pissacroia Lorenzo Randazzo, Simona Sciarabba, Giuditta Vasile, Claudio Zappalà

e con l’amichevole partecipazione di Rocco, attore a quattro zampe

Dopo intensi anni di laboratorio, va in scena lo spettacolo definitivo sul poema omerico degli allievi della Scuola dei mestieri dello spettacolo del Teatro Biondo di Palermo, diretta da Emma Dante. Eroi umanizzati, spogliati delle loro vesti mitologiche, cambiati nel profondo dallo scorrere inesorabile degli anni e immersi in un contesto di quotidianità spicciole dell’oggi che mutano l’epopea di Ulisse, Penelope e Telemaco in una saga familiare a cavallo tra ironia, magia e tragedia.

Emma Dante, ancora una volta, interroga il mito omerico e specchia nelle radici dell’epica i contorni impietosi della normalità dei microcosmi familiari, demitizzando i suoi protagonisti, che appaiono paurosi e pieni di piccoli difetti, di interrogativi inquieti sui percorsi che segnano il destino, riconoscendo il motore di tutto nel movimento verso la propria origine.

La prima parte dello spettacolo è dedicata alla Telemachìa, il viaggio di Telemaco alla ricerca del padre dopo l’esortazione della dea Atena a prendere il comando della casa; la seconda si concentra sul ritorno dopo vent’anni di Ulisse a Itaca, dove oramai spadroneggiano i Proci, rozzi e volgari, che ruttano e banchettano bramando la conquista del regno, mentre Penelope finisce quasi inghiottita dalla sua tela fatta e disfatta in una logorante attesa del marito di cui si erano ormai perse le tracce.

Su questo “viaggio che ogni essere umano fa nella vitadomina, inconfondibile e distintiva, la cifra stilistica della Dante, con l’uso del dialetto siculo, intuizioni visionarie, incontri con figure umane e sovrumane, ninfe e mostri, e quei fremiti di corpi perennemente in movimento che svelano una tenera e universale fragilità.