Vendita e prenotazione online biglietti teatro per Carmen K (kimera)

Venerdi 24 febbraio 2017

Prezzi per singolo biglietto, inclusi gli eventuali diritti di prevendita applicati dal teatro, ente e/o organizzatore, escluse le eventuali commissioni di acquisto online.
Info spettacolo
Biglietti a partire da 16,63

Carpi (MO) Modena Teatro Comunale Indirizzo e mappa luogo

Giorno e ora spettacolo Stato e disponibilità Prezzo e offerte
Ven 24 feb 2017 21:00 Vendita biglietti attiva Da € 16,63 Biglietti in pianta
Carmen K (kimera) 24 feb, 21:00 Teatro Comunale Piazza Martiri, 1 Modena Teatro Biglietti in pianta 16,63

Info spettacolo

Prosegue il dialogo appassionato con la grande tradizione dell’opera che la coreografa ferrarese, affiancata dalla compagnia Artemis Danza, da qualche tempo conduce, attraverso il linguaggio fisico e fortemente emotivo della sua danza: inscritta nel progetto pluriennale Corpo d’operaCarmen K è la sua nuova creazione, caratterizzata da una libertà di movimento ammaliante e musica energica e avvolgente.

Monica Casadei si diverte, con estro audace, a scompigliare temi ed episodi della vicenda di Carmen, in un flusso drammaturgico e coreografico travolgente come un fiume in piena: la protagonista è una figura selvaggia, passionale, istintiva e sensuale, libera di amare e di esistere, che di volta in volta si incarna e si riflette in tutti i personaggi di questa pièce collettiva.

La partitura musicale nasce dall’opera di Bizet ma la rielabora: nella prima parte quattro giovani dj – scelti in collaborazione con l’Associazione Shape, attiva intorno al Festival roBOt di Bologna – rileggono, nel segno dei propri rispettivi universi sonori, altrettante arie della Carmen. Queste tracce, che fanno salire da subito la temperatura dello spettacolo, si accostano alle musiche di un collaboratore abituale di Artemis Danza, il compositore Luca Vianini, pure suggestionato dall’opera lirica, che è un vero e proprio leitmotiv sonoro. La seconda parte è invece tutta strutturata intorno alla Carmen Suite che il compositore Rodion Ščedrin trasse da Bizet per destinarla al balletto sovietico interpretato dalla moglie, la leggendaria ballerina Maya Plisetskaya.

Una interpretazione di Carmen fortemente al passo coi tempi, ambientata in atmosfere dark misteriose e sensuali.