Vendita e prenotazione online biglietti teatro per Il Nome Della Rosa

Lunedi 18 dicembre 2017

Prezzi per singolo biglietto, inclusi gli eventuali diritti di prevendita applicati dal teatro, ente e/o organizzatore, escluse le eventuali commissioni di acquisto online.
Info spettacolo
Biglietti a partire da 31,50

La Spezia Teatro Civico Indirizzo e mappa luogo

Giorno e ora spettacolo Stato e disponibilità Prezzo e offerte
Lun 18 dic 2017 20:45 Vendita biglietti attiva Da € 31,50 Biglietti in pianta
Il Nome Della Rosa 18 dic, 20:45 Teatro Civico Piazza Mentana 1 La Spezia Teatro Biglietti in pianta 31,50

Info spettacolo

La parola di Eco senza rinunciare a erudizione e divertimento.

La prima versione teatrale italiana del capolavoro di Umberto Eco è l’omaggio al celebre scrittore firmato da Stefano Massini, tra gli autori teatrali più apprezzati in Italia e all’estero. Leo Muscato dirige un cast di grandi interpreti, in un crossover generazionale che non manca di animare un testo scritto per la scena ma all’altezza del grande romanzo.

 Il nome della rosa di Umberto Eco, pubblicato da Bompiani e tradotto in 47 lingue, ha vinto il Premio Strega nel 1981. La sua versione cinematografica è stata diretta da Jean-Jacques Annaud nel 1986, protagonista Sean Connery. La prima trasposizione teatrale italiana di questo straordinario best seller è di Stefano Massini, scrittore e drammaturgo, autore di Lehman Trilogy.

Il regista Leo Muscato ha trovato nel romanzo di Eco una sfida appassionante e, nei suoi Appunti per una messa in scena, scrive: «Dietro ad un racconto avvincente e trascinante, il romanzo di Umberto Eco nasconde una storia dagli infiniti livelli di lettura; un incrocio di segni dove ognuno ne nasconde un altro. La struttura stessa del romanzo è di forte matrice teatrale. La scena si apre sul finire del XIV secolo. Un vecchio frate benedettino, Adso da Melk, è intento a scrivere delle memorie in cui narra alcuni terribili avvenimenti di cui è stato testimone in gioventù…»

«Alte fiamme si sprigionano sulla scena, avvolgendo la biblioteca della grande abbazia benedettina e riducendo in cenere il suo millenario sapere. Niente paura, sono solo spettacolari proiezioni in 3D. Il regista Leo Muscato ha scelto un taglio decisamente cinematografico, ricco di belle immagini e sottofondi sonori da thriller, per far debuttare sulle tavole del Carignano di Torino Il nome della rosa di Umberto Eco nella versione teatrale di Stefano Massini. Un’operazione kolossal, tutt’altro che semplice, che coinvolge 12 attori di altissimo livello e ben tre stabili, quello di Torino, di Genova e del Veneto. Ecco quindi realizzarsi un’operazione nata Eco ancora vivente. Dapprima venne richiesto allo scrittore di stenderne lui stesso una versione teatrale, commissionata poi dal produttore Gianluca Ramazzotti al “golden boy” del teatro italiano Stefano Massini, col beneplacito di Eco che, malato, seguì la stesura finchè poté. L’indicazione principale che l’autore diede fu quella di inserire alcuni aspetti che il film del 1986 di Jean-Jacques Annaud con Sean Connery aveva trascurato.» Avvenire

Informazioni sull'organizzatore

Teatro Civico

Fondazione Carispezia – tel. 0187 258617

http://www.fondazionecarispezia.it/

Sito web: http://www.fondazionecarispezia.it/