Vendita e prenotazione online biglietti teatro per Crisi La Pratica E' Perfetta

Da martedi 16 maggio 2017 a giovedi 18 maggio 2017

Prezzi per singolo biglietto, inclusi gli eventuali diritti di prevendita applicati dal teatro, ente e/o organizzatore, escluse le eventuali commissioni di acquisto online.
Info spettacolo
Biglietti a partire da 16,80

Bologna Sala Interaction Arena del Sole Indirizzo e mappa luogo

Giorno e ora spettacolo Stato e disponibilità Prezzo e offerte
Mar 16 mag 2017 20:30 Vendita biglietti attiva Da € 16,80 Biglietti in pianta
Crisi La Pratica E' Perfetta 16 mag, 20:30 Sala Interaction Arena del Sole Via dell'Indipendenza, 44 Bologna Teatro Biglietti in pianta 16,80
Mer 17 mag 2017 20:30 Vendita biglietti attiva Da € 16,80 Biglietti in pianta
Crisi La Pratica E' Perfetta 17 mag, 20:30 Sala Interaction Arena del Sole Via dell'Indipendenza, 44 Bologna Teatro Biglietti in pianta 16,80
Gio 18 mag 2017 20:30 Vendita biglietti attiva Da € 16,80 Biglietti in pianta
Crisi La Pratica E' Perfetta 18 mag, 20:30 Sala Interaction Arena del Sole Via dell'Indipendenza, 44 Bologna Teatro Biglietti in pianta 16,80

Info spettacolo

Spesso non c’è nulla di più tragicamente comico di voler mettere ordine al proprio caos interiore

Un impiegato ministeriale è alle prese con il suo lavoro che si ripete ossessivamente, inutilmente uguale ogni giorno. In uno stato di profonda crisi, inizia con diffidenza una terapia con uno psichiatra a cui rivela che, per spezzare il cerchio monotono della sua esistenza senza prospettive, ha deciso di uccidere il vero colpevole della sua situazione. 

L’impresa si rivela subito più difficile del previsto. L’impiegato non è certo un killer professionista e, goffamente, per portare a termine il nefasto progetto si ritrova in situazioni paradossali e grottesche, spesso ambientate in nottate di pura follia, inseguendo personaggi di una Italia postmoderna ridotta a una selva di ridicole solitudini.

Per poi realizzare, dopo vari tentativi andati a vuoto, che forse per uscire dalla sua crisi non basta dare colpe agli altri e magari farli fuori. Man mano l’impiegato prende consapevolezza che è proprio sua la responsabilità di quel che gli sta accadendo: dei rapporti familiari incastrati, del lavoro bloccato, delle paure e delle ansie… Finalmente potrà mettere fine a questa interminabile catena di ossessioni: se lui è il colpevole allora è il caso di suicidarsi! Sì, d’accordo. Ma come? Gabriele Tesauri, regista e direttore artistico di NoveTeatro – centro teatrale che dedica un’attenzione particolare alla drammaturgia contemporanea –, mette in scena una commedia sarcastica e compulsiva che racconta la crisi di una generazione in lotta con i fantasmi della propria mente.