Vendita e prenotazione online biglietti teatro per Lei Dunque Capira'

Da mercoledi 11 gennaio 2017 a domenica 15 gennaio 2017

Prezzi per singolo biglietto, inclusi gli eventuali diritti di prevendita applicati dal teatro, ente e/o organizzatore, escluse le eventuali commissioni di acquisto online.
Info spettacolo
Biglietti a partire da 19,41

Genova Teatro Duse Indirizzo e mappa luogo

Giorno e ora spettacolo Stato e disponibilità Prezzo e offerte
Mer 11 gen 2017 20:30 Vendita biglietti attiva Da € 19,41 Biglietti in pianta
Lei Dunque Capira' 11 gen, 20:30 Teatro Duse Via Nicolò Bacigalupo, 6 Genova Teatro Biglietti in pianta 19,41
Gio 12 gen 2017 19:30 Vendita biglietti attiva Da € 19,41 Biglietti in pianta
Lei Dunque Capira' 12 gen, 19:30 Teatro Duse Via Nicolò Bacigalupo, 6 Genova Teatro Biglietti in pianta 19,41
Ven 13 gen 2017 20:30 Vendita biglietti attiva Da € 19,41 Biglietti in pianta
Lei Dunque Capira' 13 gen, 20:30 Teatro Duse Via Nicolò Bacigalupo, 6 Genova Teatro Biglietti in pianta 19,41
Sab 14 gen 2017 20:30 Vendita biglietti attiva Da € 19,41 Biglietti in pianta
Lei Dunque Capira' 14 gen, 20:30 Teatro Duse Via Nicolò Bacigalupo, 6 Genova Teatro Biglietti in pianta 19,41
Dom 15 gen 2017 16:00 Vendita biglietti attiva Da € 19,41 Biglietti in pianta
Lei Dunque Capira' 15 gen, 16:00 Teatro Duse Via Nicolò Bacigalupo, 6 Genova Teatro Biglietti in pianta 19,41

Info spettacolo

Scritto nel 2006 dal triestino Claudio Magris (1939), Lei dunque capirà è un monologo che rivisita il mito di Orfeo, trasportandolo nella contemporaneità. Tra realismo e metafora, la narratrice racconta i tentativi fatti dall’amato per portarla fuori dalla “Casa di riposo”, diretta da un invisibile Presidente: evocazione del Dio cristiano secondo la fede popolare. Come ad Orfeo nell’Ade, questo Presidente concede all’amato della narratrice (un poeta e musicista, uno scrittore?) di condurre la donna fuori dalla “Casa”, a patto che non si volti a guardarla prima di essere uscito all’aperto. La donna è convinta che l’uomo sia sceso a prenderla non solo per amore di lei, ma per cantare ai contemporanei la verità che i morti conoscono più dei vivi. Sapendo che questo non è vero, al fine di evitargli una delusione, la novella Euridice decide pertanto di costringere l’amato a voltarsi. Così il suo poeta la perde e lei, dispiaciuta ma serena, ripiomba nel vuoto dell’immensa e metaforica “Casa di riposo”.

«Tra i pezzi scritti da Claudio Magris per il teatro, Lei dunque capirà è quello più denso, profondo, struggente. Scritto in forma di monologo, evoca molti altri personaggi, raffigurando una vita e delle passioni che la protagonista ha vissuto fino in fondo ma che intende lasciarsi alle spalle, anche quando ha l’occasione di tornare ancora a viverle. Lei è una moderna Euridice, ammorbata e infine vinta dal veleno, costretta a lasciare il suo unico, assoluto amore.  Orfeo non si dà pace finché non ottiene dal “Presidente” il ritorno della sua donna da un luogo da cui nessuno è mai tornato.  Il racconto del possibile ritorno di Euridice alla luce, e alla vita, finisce qui con un capovolgimento della favola quale da millenni è narrata. L’amore di lei per il suo Poeta, reduce da un “vuoto” compositivo e impaziente di riavere, con lei, inedite e profonde verità di quel mondo dal quale nessuno mai è tornato, arriva al punto da contraddire l’ordine dato, chiamarlo a voce alta, far sì che lui si volti perdendola per sempre: Euridice ma anche Alcesti, che sacrifica la propria vita per salvare in qualche modo quella di lui, che non avrebbe retto davanti alla sconsolante verità che l’aldilà non è che una copia sbiadita, insignificante della vita che crediamo reale. L’Amore è possibile, la ricerca della Verità non lo è». Margherita Rubino

Regia: Daniela Ardini

Cast: Elisabetta Pozzi

Note

drammaturgia Margherita Rubino

Informazioni sull'organizzatore

Teatro Stabile di Genova

Piazza Borgo Pila 42, Genova
Tel. 010.53421 - Fax. 010.5342510
Tel. botteghino 010.5342200

Sito web: http://www.teatrostabilegenova.it

Email: info@teatrostabilegenova.it